USA: 19enne convertito all’islam minaccia attentati, denunciato dal padre

 

terrorismo-usa

 

Justin Nojan Sullivan, un 19enne della North Carolina (Stati Uniti), è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di progettare attentati in stile Isis. A denunciarlo è stato proprio suo padre che da mesi, osservando i comportamenti del figlio, si era accorto di qualcosa di strano.

La polizia ha effettuato una perquisizione nel suo appartamento e trovato un’arma da fuoco. Ma l’Fbi si è concentrata in particolare sui messaggi deliranti che il giovane pubblicava in Rete: dopo la conversione all’Islam, Justin affermava di voler uccidere migliaia di “infedeli” e sosteneva di essere in grado di costruire un’autobomba e utilizzare armi chimiche.

Una sera i genitori lo hanno visto distruggere delle statuette di Buddah e cospargere di benzina alcuni oggetti di culto. Così è scattata la denuncia. “Abbiamo paura a stare in casa con lui”, hanno confessato agli agenti i genitori del ragazzo.

Justin è stato avvicinato da un agente sotto copertura che si è subito reso conto che le sue intenzioni erano serie: il giovane affermava di voler acquistare un fucile d’assalto con cui compiere una strage; a quel punto sarebbe passato al piano b: “eliminare” i suoi genitori con l’aiuto di un sicario. Per lui sono scattate le manette.

Potrebbe interessarti: http://www.today.it/rassegna/isis-attentati-denunciato-padre.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -