Grecia: isola di Lesbo invasa dai clandestini, ne arrivano 300 al giorno

 

 

Lesbo nel Mar Egeo è la nuova Lampedusa. Circa 300 profughi sbarcano giornalmente sull’isola di Saffo. Mentre la quasi totalità degli sbarchi in Italia proviene dalla Libia, cittadini siriani e afghani – secondo i dati dell’organizzazione mondiale per le migrazioni – puntano sulla Grecia partendo dalla Turchia.

Sulle isole greche dell’Egeo, il numero dei profughi è aumentato di 6 volte rispetto allo scorso anno.

“Siamo siriani e abbiamo un sogno – dice Lukman Muhammed Ali, proveniente dalla città di Qamishli – Vogliamo sentirci esseri umani come le altre persone”.

Gli arrivi a Lesbo – 737 a gennaio e 1.002 a febbraio – sono saliti a 3.348 a marzo, quasi 5.000 ad aprile e oltre 7.200 a maggio. Nei prossimi mesi, le condizioni meteorologiche favorevoli porteranno a un ulteriore aumento dei flussi migratori.

“Quando la tua casa prende fuoco – e la nostra isola, che è la nostra casa, ha preso fuoco – chiami i pompieri e non esci a prendere un caffè. Fai tutto il possibile per spegnere l’incendio – dice il sindaco di Lesbo, Spyros Galinos, usando una metafora – È quello che abbiamo fatto, ma abbiamo ancora un disperato bisogno di aiuto. Abbiamo bisogno dei vigili del fuoco, ma non li abbiamo ancora visti”.

L’aumento degli arrivi per la Grecia è stato drammatico, passando da 34 mila in tutto il 2014 ai 48 mila dei primi mesi del 2015.

“In questo momento abbiamo di fronte a noi persone disperate. Meritano tutto il sostegno – dice un abitante dell’isola – Ma per come stanno andando le cose, prima o poi diventeranno più numerose di noi residenti”.

Sono circa 100mila i migranti arrivati in Europa dall’inizio del 2015. Tra questi circa 46.500 sono sbarcati in Italia e 42.000 in Grecia. 1.850 persone sono morte nel tentativo di attraversare il Mediterraneo.

Di Salvatore Falco – euronews



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -