Francia: respinti altri clandestini. Italia apre centro di assistenza a Ventimiglia

Stanno aumentando le presenze dei migranti a Ventimiglia: tra la stazione ferroviaria dove è stato creato un centro di prima assistenza e la scogliera di Ponte San Ludovico alla frontiera con la Francia le presenze stimate sono 640, 450 in stazione e 180 sulla scogliera.

Ha aperto oggi nei pressi della stazione di Ventimiglia il centro di prima assistenza per i migranti accampati da quasi una settimana nella cittadina ligure nella speranza di oltrepassare la frontiera con la Francia. La struttura, messa a disposizione del Comune da Rfi, è stata attrezzata con una sessantina di brande per madri con bambini e donne incinte.

Proseguono intanto i respingimenti da parte della Francia dei clandestini che riescono a varcare il confine in treno o percorrendo i sentieri di montagna. Nella giornata di ieri e nelle prime ore del mattino oltre 160 migranti sono stati intercettati dalla gendarmeria in territorio francese e riaccompagnati a Ventimiglia.

Sugli scogli del valico di frontiera di Ponte San Ludovico sono rimaste un’ottantina di persone. Nel primo giorno di Ramdan, decine di profughi che stazionavano da giovedì sera sulla scogliera hanno chiesto di essere trasferiti in stazione.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -