Agricoltore pestato e rapinato da una banda di rumeni

Un agricoltore è stato aggredito e rapinato a Marmorta di Molinella, nel Bolognese. Il blitz della banda, composta da sette uomini e una donna, non è però rimasto impunito. Gran parte del commando, come scrive il restodelcarlino, è stato intercettato poco più tardi dai carabinieri, che hanno arrestato sei persone, tutti romeni.

 

A subire la rapina è stato, verso mezzogiorno, un 46enne che gestisce un’azienda agricola nelle campagne al confine con il territorio di Portomaggiore (Ferrara). Ha ricevuto la visita di otto persone che, a bordo di quattro furgoni, si sono presentati chiedendo di potere ritirare del ferro vecchio e materiale in disuso. L’uomo ha acconsentito, ma ben presto si è accorto che stavano caricando sui furgoni anche diversi attrezzi agricoli.

Alle sue rimostranze, uno dei ladrti lo ha colpito con un pugno in faccia, fratturandogli il setto nasale, per poi allontanarsi con i complici portando via la refurtiva. I carabinieri di Comacchio e Portomaggiore, avvertiti dall’agricoltore, hanno raggiunto e bloccato due dei furgoni nel territorio di Argenta, un terzo nei pressi di Comacchio. A bordo c’erano sei romeni fra i 27 e i 57 anni (fra loro anche la donna), tutti arrestati per rapina aggravata in concorso: quattro sono finiti in carcere, mentre la donna e il più anziano del gruppo sono stati rimessi in libertà. Le indagini proseguono per individuare gli altri due componenti della banda.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -