Firenze: dipendente Trenitalia colpita al volto con un pugno da un extracomunitario

Firenze – Santa Maria Novella: aggredita da extracomunitario un’addetta di Trenitalia

 

Nuova aggressione in stazione: questa mattina la vittima è stata una addetta alle biglietterie di Santa Maria Novella. La donna è stata colpita con un pugno ed un penna, senza apparenti motivi. E’ stata poi soccorsa e trasportata al pronto soccorso. “Non sappiamo più come dirlo. Lavorare sui treni e nelle stazioni oggi è pericoloso e questo non è più tollerabile – commenta Stefano Boni, segretario Fit Cisl Toscana, che ha riferito l’episodio -. Chi può, e deve, intervenga”.

L’aggressione è avvenuta intorno alle 9.30. La donna stava aiutando alcuni viaggiatori presso le biglietterie automatiche, quando è stata colpita da un uomo per motivi ancora non chiari. A questo punto sono intervenuti gli addetti alla sicurezza di Rfi, che vigilano sull’accesso ai binari, e gli agenti della Polfer, e l’uomo è stato bloccato. La donna è stata trasportata in ambulanza al pronto soccorso.

“La situazione non è più sostenibile – continua Boni -. Da anni denunciamo le aggressioni al personale sui treni. Ma anche a terra la situazione sta peggiorando. Rispetto ai provvedimenti presi cinque mesi fa, oggi c’è l’esigenza di rifare un punto della situazione ed adottare nuovi interventi”. Già fissato per domani un incontro tra sindacato e Trenitalia.

firenzetoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -