Regolamento di conti tra serbi e kosovari, rissa con spranghe e catene

Trieste – E’ stato fermato in via Battisti uno dei protagonisti della maxirissa tra bande scoppiata lunedì sera in via del Toro, rissa che ha coinvolto decine di persone, alcune delle quali di nazionalità balcanica, armate di spranghe e catene.

Scene di ordinaria follia  durante una rissa che ha visto coinvolte circa una trentina di persone, adulti e ragazzi, alcuni armati di spranghe, catene e bastoni. Purtroppo non era un set cinematografico, ma è Trieste alle 20.30 circa, in pieno centro città.

Regolamento di conti tra serbi e kosovari: indagano Polizia e Carabinieri

Non è stato ancora rivelato se il fermato sia uno dei protagonisti della furibonda rissa, né se è in stato di arresto, ma potrebbe essere un punto di partenza per risalire alle dinamiche dei fatti da cui sono scaturiti i commenti negativi dei triestini e politici.

Tornando a quelle che possono essere le cause della maxi-rissa, si tratterebbe di un regolamento di conti tra un gruppo di serbi e uno di kosovari: alla base dell’appuntamento ci sarebbe una rissa scaturita a Roiano quattro giorni fa, dove sarebbero rimasti feriti (in modo non grave e quindi senza intervento del 118 e forze dell’ordine) tre ragazzi di origine serba.

 



   

 

 

1 Commento per “Regolamento di conti tra serbi e kosovari, rissa con spranghe e catene”

  1. si è proprio vero, da anni si hanno vessazioni da parte dei kossovari, certe aree sono occupate da loro e dai serbi, gli stabilimenti balneari i due ultimi a Barcolla sono da anni occupati da questi kossovari, con sporcizia scritte urli e altro,

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -