La Troika attacca il Portogallo “riforme moderate, debito troppo alto”

 

La Commissione Ue e la Bce hanno terminato la seconda missione di monitoraggio di fine programma in Portogallo, sottolineando che “il passo delle riforme resta moderato”, e il debito pubblico elevato “resta una sfida”.

Le istituzioni, supportate anche dai tecnici Fmi, hanno fatto sapere in una nota che “mentre gli effetti della riforma del mercato del lavoro adottata durante il programma sono visibili, serve un monitoraggio dell’efficacia di misure più recenti come gli interventi sul salario minimo e la contrattazione collettiva”. Inoltre, “i recenti episodi di volatilità sui mercati ricordano come resti una sfida per il Governo gestire un livello così elevato di debito pubblico”. La prossima missione verrà effettuata in autunno. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -