La CIA spende miliardi di dollari per rovesciare Assad

Il programma segreto della CIA in Siria per rovesciare il governo del presidente Bashar al-Assad costa miliardi di dollari ogni anno agli Stati Uniti. Lo ha riferito il Washington Post.

giordania2

In un rapporto pubblicato sabato scorso, sulla base di documenti rilasciati dall’ex analista dell’Agenzia per la Sicurezza Nazionale (NSA) Edward Snowden, il giornale statunitense ha sottolineato che questa spesa rappresenta un quindicesimo del bilancio totale della CIA.

Siria: gli USA addestrano altri terroristi con la scusa di combattere Isis

Il giornale aggiunge che la CIA ha addestrato ed equipaggiato circa 10.000 uomini in Siria negli ultimi anni, il che significa che l’Agenzia sta spendendo circa 100.000 dollari l’anno per ciascuno dei terroristi coinvolti nel programma.

Secondo il documento, una gran parte dei fondi che sono stati stanziati dalla CIA riguardano: i campi segreti di addestramento per i terroristi organizzati in Giordania, la raccolta di informazioni, l’assistenza e la guida delle operazioni dell’opposizione armata siriana e la gestione di una rete per l’invio di terroristi, munizioni e armi in Siria.

D’altra parte, si afferma che, poiché la CIA non è riuscita a rovesciare il governo di Damasco, il Congresso degli Stati Uniti ha deciso di ridurre fino al 20% il finanziamento di questo programma costoso.

I tagli al programma della CIA sono parte di un disegno di legge di spesa preliminare per l’intelligence che dovrà essere sottoposta a votazione la prossima settimana alla Camera dei Rappresentanti.

[Traduzione per ALBAinformazione di Francesco Guadagni]


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -