Bologna: clandestino 38enne palpeggia una 16enne sul bus, arrestato

Un nuovo abuso getta Bologna nel panico. Un nigeriano di 38 anni è stato arrestato per violenza sessuale dopo che ieri ha toccato le gambe di una ragazzina di 16 anni cui si era seduto vicino sull’autobus.

Ieri, pomeriggio, intorno alle 17, il 38enne nigeriano è salito a bordo dell’autobus della linea 19, una delle più utilizzate in città, e si è seduto accanto alla ragazzina allungando subito le mani. Il 31enne, notando il gesto e che la 16enne era rimasta attonita per lo choc, ha intimato all’uomo di smettere. Ma il nigeriano gli ha intimato di lasciar perdere: “È la tua fidanzata? Perché la proteggi?”. Ne è così nata una accesa discussione tra i due. I toni erano talmente accesi che l’autista ha chiesto l’intervento delle pattuglie di controllori. Poco dopo nella centrale piazza dei Martiti è arrivato anche il 113.

Ricostruiti i fatti, il nigeriano, che oltre a essere un clandestino ha piccoli precedenti penali, è stato arrestato e denunciato per essersi rifiutato da dare le proprie generalità.

La ragazza, assistita fino a quel momento dal cittadino che era intervento in suo aiuto e dalla compagna che viaggiava con lui, è stata poi accompagnata dalla polizia a casa dai genitori. il giornale



   

 

 

1 Commento per “Bologna: clandestino 38enne palpeggia una 16enne sul bus, arrestato”

  1. Tanto poi lo liberano. Se non cambiamo le nostre leggi non concluderemo niente.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -