Trieste: ragazzo ferito a bottigliate da un croato ubriaco, è grave

Violento episodio a Barcola: grave un giovane triestino

Questa notte personale della Polizia di Stato ha arrestato un cittadino croato, Zdravko Brajdic, nato nel 1968, senza fissa dimora in Italia. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, ha aggredito e ferito gravemente un giovane triestino, che versa in precarie condizioni in ospedale.

In stato di alterazione alcolica, il croato ha importunato e infastidito un gruppo di ragazzi nei pressi della fontana a Barcola e a nulla sono valsi più inviti ad allontanarsi. Visto il suo equilibrio precario, l’uomo è scivolato e cadendo a terra ha mandato in frantumi il collo di una bottiglia di vetro di limoncello.

Un ragazzo ha cercato di dargli una mano per alzarsi, ma il croato da terra gli ha sferrato dei fendenti con la bottiglia colpendolo all’addome, a un fianco, a una natica e a un braccio. Anche un altro ragazzo è stato leggermente ferito nelle concitate fasi successive, durante le quali è stato informato il 113. Sul posto gli equipaggi della Squadra Volante e personale sanitario del 118 che lo ha trasportato presso l’ospedale di Cattinara.

Il croato è stato accompagnato in Questura e a suo carico è emerso anche un ordine di carcerazione per un cumulo di pene di 6 mesi e 28 giorni di reclusione, relativo a una serie di reati commessi in passato in città e in regione. Contestualmente è stato denunciato per l’aggressione e per il possesso ingiustificato di oggetti atti a offendere.

Dopo le formalità di rito, è stato arrestato e accompagnato presso la locale Casa circondariale.

triesteprima.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -