Trentino: nuovo attacco di un orso, uomo rischia di perdere un braccio

 

Un uomo di 45 anni e’ stato attaccato da un orso ieri pomeriggio in una frazione di Trento (Cadine), a pochi chilometri dalla citta’. Si tratta di Vladimir Molinari, aggredito dal plantigrado mentre camminava sulle pendici del Monte Bondone (in localita’ Pozzo degli Spini), poco distante dal sobborgo del capoluogo trentino.

A dare l’allarme un ciclista che ha trovato il malcapitato – sotto shock – con un braccio massacrato, tagli in testa e ferite all’addome. Secondo le prime ricostruzioni Molinari avrebbe subito una decina di attacchi dall’orso. Molinari e’ stato soccorso prima da un’ambulanza e poi – vista la gravita’ delle lesioni riportate – e’ stato trasportato d’urgenza con l’elicottero del 118 di Trentino Emergenza all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, i Vigili del fuoco ed il personale del Corpo forestale della Provincia autonoma di Trento. Pochi giorni fa si era registrato in Trentino un altro attacco ad un uomo da parte di un orso; il fatto e’ avvenuto a Zambana (ad un quarto d’ora da Trento), ma per fortuna la vittima – un ragazzo – era riuscito a fuggire, nonostante una zampata che gli era costata una decina di punti di sutura.
(AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -