Gli scafisti prendono per i fondelli governo, ammiragli, UE e G7. Insomma, se ne fottono

sbarchi

 

di Piero Laporta

Non si può davvero fare nulla? Gli scafisti sono invincibili? Si direbbe proprio di sì.

Nel giro di due settimane siamo passati dai piani di guerra in mutande e reggiseno corazzati della sciura Pinotti, alle braghe calate di tutto il governo, con lo Smargiasso a supplicare il G7 di prestargli attenzione e ricevere tante pacche sulle spalle e il sorriso sicario della Merkel. Guardati, dice Confucio, dal desiderare troppo qualcosa, potresti ottenerla.

Volevamo l’aiuto della UE? È arrivato: invece di cinquecento profughi al giorno ne arrivano duemila. Le navi dei paesi amici e alleati caricano il popolo dei gommoni e ce li scaricano a terra: son tutti vostri, please. Adesso che si sa quanto il Pd e il Pdl hanno intascato coi poveracci clandestini, figurarsi se a Londra, a Bruxelles o a Nuova Delhi si muovono a compassione per lo Smargiasso, per Marino Marina e il cavaliertrombato, per i camerati Flagelli d’Italia e le rispettive e non rispettabili compagnie di giro.

Davvero non si può fare nulla? Ma non diciamo sciocchezze. Ogni barcone necessita di almeno uno scafista. Se fai una leggina con la quale gli scafisti e chiunque presta loro aiuto si beccano, poniamo, venti anni di galera, il gioco è fatto. I clandestini non li perseguiti come vuole il Pifferaio (che adesso gli fa un dormitorio con ben trenta posti letto; capirai che sforzo). I clandestini non li tocchi ma agli scafisti fai passare prima un brutto quarto d’ora sulla barca e poi un pessimo quarto di secolo in galera, se mandi gli incursori ad acchiapparli quando sono ancora per mare.
Così un incursore porta il barcone verso il soccorso e gli altri portano lo scafista direttamente in carcere. Un processo per direttissima, venti anni e butti la chiave. Due o tre viaggi così, un po’ di pubblicità in televisione, qualche immagine delle galere italiane, di gran lunga più fetide di quelle marocchine, e non si troverà più uno scafista da Gibilterra al golfo Persico, manco a pagarlo a peso d’oro. Però, che strano, sinora non ci ha pensato nessuno. Curioso, vero? :roll:
Già, e poi chi passa i soldi alle cooperative rosse, bianche e di tutte le sfumature della corruzione? Alla Caritas? Alla Cascina e agli altri compari non ancora scoperti che si colmano le tasche a spese di quei poveracci? E i 5 Stelle senza ladri che faranno? Chi gli dice a Salvini che il suo programma di governo “no clandestini” è bell’e finito? Sono problemi grossi, come si comprende. Ci inventeremo qualcos’altro, suvvia.
A proposito, possiamo sapere quanti marinai, sottufficiali e ufficiali figurano imbarcati nelle missioni di soccorso, dall’inizio a oggi su ciascuna nave? Vorremmo vedere i tabulati delle indennità pagate. Così, tanto per curiosità…

www.pierolaporta.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -