Arriva il treno ma è senza sedili, solo rastrelliere per bici: pendolari infuriati

Un nuovo tragicomico capitolo nella vita dei pendolari che ogni giorno fanno i conti con i disservizi dei trasporti pubblici. Arriva il treno sulla linea Schio-Vicenza, i pendolari salgono ma scoprono che non ci sono i sedili, solo rastrelliere per bici. Così tre su quattro hanno viaggiato in piedi, racconta il Corriere del Veneto.

treno-bici

E’ successo mercoledì sul treno delle 8.10, il treno era un Minuetto, senza sedili nei vagoni in testa e in coda.

“Invece delle sedute c’erano rastrelliere per biciclette, e il treno stesso era dimezzato. In tre su quattro abbiamo fatto il viaggio in piedi” dicono infuriati, o forse ormai sconsolati, i pendolari sui social network.

Trenitalia non ha potuto fare altro che scusarsi e promettere che non accadrà più: “Ci dispiace per il disagio, sono stati inseriti vagoni diversi per errore. Non succederà più, è già stato ripristinato il convoglio normale”

Molti altri pendolari hanno protestato: «Abbiamo provato a chiedere spiegazioni al controllore, ma non sapeva nulla neanche lui». A tutti, l’azienda ferroviaria assicura che la situazione non si ripeterà. «È stato un caso, un’esigenza di turno: con quel materiale dovevano fare un treno per una comitiva e questa comitiva doveva partire da Vicenza. Abbiamo sempre più richieste di trasporto biciclette – fanno sapere da Trenitalia – il treno è stato messo su quella tratta, peraltro piuttosto breve: altrove il disagio sarebbe stato ancora peggiore».

 

.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -