Ragazzi e ragazze ballano insieme, condannati per ”depravazione” a scavare tombe

 

ISLAM – Gli alleati di Obama, Renzi e Gentiloni non smettono di sorprenderci. Le ragazze dovranno far visita ai malati ricoverati in ospedale, i ragazzi scavare tombe in un cimitero. Queste le pene che un tribunale di Gedda, in Arabia Saudita, ha imposto a due ragazze e due ragazzi scoperti a ballare insieme a una festa. Lo riporta il sito di informazione Sabq, spiegando che le giovani dovranno far visita a 10 pazienti ricoverati in terapia intensiva. I ragazzi, invece, dovranno scavare cinque tombe ciascuno.

Si tratta di pene alternative alla detenzione per quelli che sono stati riconosciuti come ”atti di depravazione”. In base alla rigida interpretazione della sharia, la legge islamica, in vigore in Arabia Saudita, è vietato agli uomini e alle donne ballare insieme. Inoltre alcune danze, considerate oscene, sono illegali.

Lo scorso novembre, il Consiglio superiore della magistratura saudita ha istruito i tribunali locali sulla possibilità di imporre pene alternative al carcere, accogliendo le raccomandazioni del ministero dell’Interno e del suo centro per la lotta alla criminalità. Tra le pene alternative alle detenzione ci sono lavori in case per anziani, il rituale lavaggio dei cadaveri, scavare tombe e fornire servizi presso i centri di riabilitazione.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -