G7, Obama e Merkel: ”Avanti con le sanzioni contro la Russia”

obama-merkel

 

G7 al via in Baviera, nel sud della Germania, dove per 24 ore i leader dei sette Paesi più industrializzati del mondo si riuniscono nel lussuoso hotel di Schloss-Elmau, situato ai piedi dei Monti del Wetterstein. Ingente, come in ogni altra edizione del vertice, il dispiegamento di forze di sicurezza, con 17mila agenti presenti.

Obama-Merkel: avanti con sanzioni a Russia per Ucraina – Ucraina e Grecia saranno i due temi forti al centro del summit che per il secondo anno si tiene in formato G7, senza la Russia, esclusa dal G8 dopo l’annessione della Crimea. Stati Uniti, Germania e Gran Bretagna cercheranno di convincere gli altri paesi europei a non allentare le sanzioni contro la Russia. I leader del G7 prenderanno posizione contro l’”aggressione russa in Ucraina”, ha affermato il presidente Usa Barack Obama che prima del vertice ha avuto un bilaterale con la Cancelliera Angela Merkel e ha incontrato i cittadini di Kruen. Nel corso dell’incontro Merkel e Obama ”hanno concordato – ha reso noto la Casa Bianca – che la durata delle sanzioni dovrà essere chiaramente legata all’attuazione completa degli accordi di Minsk da parte della Russia e al rispetto della sovranità dell’Ucraina”.

 



   

 

 

1 Commento per “G7, Obama e Merkel: ”Avanti con le sanzioni contro la Russia””

  1. La Casa Bianca, dovrebbe comandare a casa loro fin quanto non cominciano a ragionare e riflettere delle azioni disastrose fatte sino ad oggi, già con IRAQ, Afganistan, Libia, Ucraina, questi vogliono mettere il naso in tutte le Nazioni, compreso nell’UE complice che acconsentano a quello che dicono e chiedono di fare stanno rompendo i marroni al cane che dorme, poi a rimetterci saranno sempre i Cittadini Europei in questo caso adesso ci stiamo rimettendo noi Italiani uno con l’embargo e l’altro con tutti i clandestini che arrivano I’Isis da chi sono guidati? se c’era ancora Saddam e Gheddafi tutto questo non sarebbe successo, quindi non andassero a rompere sempre le scatole dove non le debbono rompere.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -