Rapina in villa: proprietario picchiato e stordito con taser, 3 stranieri arrestati

Roma – Rapina in villa a Morena: proprietario picchiato, imbavagliato e stordito con pistola elettrica

 

Con una pistola elettrica hanno stordito il proprietario, poi picchiato e imbavagliato, e rinchiuso in una stanza moglie e figlia di 9 anni. Poi hanno svaligiato l’abitazione, e sono fuggiti con l’auto.

Responsabili di rapina pluriaggravata in concorso, sequestro di persona, porto abusivo di armi e lesioni personali, tre giovani di 27, 30 e 32 anni, due romeni e un russo, sono stati arrestati in flagranza di reato. I tre si sono introdotti nella notte tra il 29 e il 30 maggio nella villa di una giovane coppia a Morena.

bergoglioLA DINAMICA – I rapinatori hanno aspettato il rientro dei proprietari per entrare nel giardino, poi hanno assalito l’uomo, imbavagliato con un nastro adesivo e prima storido con un taser elettrico. La donna e la bambina, pesantemente minacciate, sono state chiuse in un’altra stanza. Con il bottino, alcuni gioielli, orologi e del denaro, sono scappati a bordo della macchina del proprietario, una Alfa Romeo Mito e di una Toyota Yaris in uso ai malviventi.

GLI ARRESTI – Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Roma, nell’ambito di un servizio di controllo, hanno proceduto al controllo della Toyota Yaris con a bordo uno dei rapinatori, che è stato trovato in possesso della refurtiva.Rapina villa 3-2

La successiva chiamata di intervento al 113 da parte delle vittime ha permesso di ricollegare il fermato alla rapina appena avvenuta, consentendo di indirizzare le ricerche verso gli altri due rapinatori, rintracciati poco dopo a Castelverde mentre rientravano a casa.

I due sono stati trovati in possesso del taser elettrico, l’arma utilizzata per stordire le vittime, oltre che di alcuni oggetti provento della rapina. Le conseguenti perquisizioni domiciliari a casa degli arrestati hanno permesso di trovare e sequestrare diversi proiettili, una pistola bumper idonea a forzare le serrature, oltre a diverse chiavi e oggetti atti allo scasso.

Tutta la refurtiva rapinata è stata restituita ai proprietari insieme all’auto rubata. Trovati anche diversi oggetti probabili provento di altre rapine, su cui sono in corso ulteriori accertamenti. Gli arresti sono stati convalidati dall’Autorità Giudiziaria che ha disposto per tutti e tre gli stranieri la custodia cautelare in carcere.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -