Wikileaks pubblica i segreti dell’accordo TTIP

WikiLeaks ha pubblicato 17 documenti segreti connessi al controverso accordo commerciale firmato a porte chiuse tra Unione Europa, USA e 23 membri del WTO . L’organizzazione Non Governativa Global Justice ha già definito la rivelazione “un giorno nero per la democrazia”.

ttip

 

I documenti, rilasciati dal gruppo di trasparenza con ogni probabilità riguardano i negoziati per l’Accordo Generale sul commercio dei servizi (TiSA-Trade in Services Agreement) condotti in segreto fin dall’inizio del 2013. Alle trattativr hanno partecipato 24 membri del WTO, come USA, UE ed altri paesi tra i quali Turchia, Messico, Australia, Pakistan e Israele.

Secondo WikiLeaks, le economie dei paesi membri oggi comprendono 2/3 del PIL globale. I loro servizi oggi “valgono quasi l’80% delle economie di USA ed UE”, dice il gruppo, aggiungendo che “persino in paesi in via di sviluppo come il Pakistan valgono oltre il 50% dell’economia”. RELEASE: TISA secret draft covering 2/3rds of global GDP — the #TPP’s big brother https://t.co/mpLZQuBVYq #TTIP
Il sito internet della Commissione Europea dice che i partecipanti all’accordo, volto “a liberalizzare il commercio dei servizi”, “ammonta al 70% dell’intero commercio mondiale dei servizi”. I negoziati “si fondano su proposte elaborate dai partecipanti”, dice la fonte nell’Unione Europea, aggiungendo che “TiSA ha lo scopo di aprire nuovi mercati e migliorare le normative in tutta una serie di aree quali i servizi finanziari, i trasporti e l’e-commerce.

Tutti i paesi BRICS: Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa sono esclusi dai negoziati TiSA, che invece dovrebbe giovare all’economia globale.

La pubblicazione di 17 documenti segreti, avvenuta mercoledì, è la maggiore sui segreti del TiSA e fa luce su “numerose aree prima ignote”, come le bozze di accordo su temi come i servizi aeroportuali, la regolazione dei commerci domestici, i servizi di telecomunicazione e trasparenza, elaborate tra Febbraio 2013 e febbraio 2015. I documenti dovevano essere tenuti segreti per almeno cinque anni dopo la firma del TiSA e la sua entrata in vigore.

Nick Dearden, direttore dell’ONG Global Justice Now dice che “non c’è nessuna necessità di un simile programma a lunga scadenza e che queste rivelazioni “rinforzano le preoccupazioni delle società riguardo alle minacce per i servizi pubblici vitali, che scaturiscono dall’adozione del TiSA”.

“E’ un giorno nero per la democrazia se dobbiamo dipendere da questi leaks per far si che il pubblico venga a conoscenza di come i nostri governi tentino di riscrivere le regole” — ha scritto Dearden.

I leaks seguono la pubblicazione di simili documenti relative ai negoziati sul TiSA del 2014. Questo accordo fa parte della cosiddetta “Trinità delle T”, che comprende anche TPP (Accordo sulla partnership TransPacifica) e TTIP, (Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti).

Wikileaks ha annunciato di avere in programma la rivelazione di altri scandalosi capitoli della vicenda riguardo I negoziati segreti per la firma del TTIP e nella richiesta di contributi che è presente sul proprio sito promette che le parti mancanti sono il “segreto più ricercato d’America”.

Voce della Russia

WikiLeaks: ecco l’accordo segreto di lobby e governi per il liberismo selvaggio



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -