Grecia, vice presidente del Parlamento: ”elezioni inevitabili”

In Europa non ha importanza chi vince le elezioni. I politici sono ricattati dalla finanza ed hanno pochissimo margine di scelta e di movimento

 

Schaeuble-grecia

Il vice presidente del Parlamento greco Alexis Mitropoulos ha dichiarato che in Grecia le elezioni anticipate appaiono ormai inevitabili dopo l’incontro, fra il premier ellenico Alexis Tsipras e il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker nel corso del quale i rappresentanti dei creditori avrebbero chiesto l’introduzione nell’accordo di ulteriori misure di austerità.

Grecia: gli USURAI chiedono piu’ austerità che impedisce la ripresa

 

Krugman: il giorno dopo che la Grecia esce dall’euro

Parlando ai microfoni dell’emittente privata Skay, Mitropoulos ha detto che “o continuiamo con questi negoziati in fase di stallo oppure chiediamo alla gente da che parte dobbiamo andare” ma si è affrettato a precisare che la questione non deve essere “o l’euro o la dracma” perché ciò sarebbe “una tragedia”.

Mitropolous ha inoltre sostenuto che una tale proposta di accordo non sarà approvata dal gruppo parlamentare di Syriza e ha detto di ritenere che non sarà nemmeno Tsipras in persona a presentarla all’esame dei deputati.

Secondo il vice presidente del Parlamento, nel corso delle discussioni a Brussels hanno prevalso “le opinioni estreme” del ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schauble e del direttore del FMI Christine Lagarde.

Due giorni fa anche il ministro del Lavoro greco, Panagiotis Skourletis, aveva detto che è possibile indire in Grecia elezioni politiche se il governo di Atene non dovesse riuscire a raggiungere “un compromesso onesto e vantaggioso” con i creditori. (ANSAmed).

LaRouche: “La Grecia non deve niente. Il saccheggio non costituisce un debito legittimo”

Usurai del FMI, 2,5 miliardi di profitti dai prestiti alla Grecia

Fmi, Christine Lagarde ricatta la Grecia

Le bugie della Lagarde sul Salvataggio della Grecia, trapelati documenti del FMI

Grecia, UE nel panico: l’uscita dall’euro sarebbe un grande pericolo

Grecia, Tsipras: la Bce ha messo una corda intorno al nostro collo



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -