Bologna: la burocrazia UCCIDE, tabaccaio si spara nel suo negozio

BOLOGNA – Il cadavere del titolare della tabaccheria delle Moline, Pierluigi Landi di 50 anni nella via omonima nel centro di Bologna, è stato trovato questa mattina all’interno del suo negozio. A fare la scoperta è stata la moglie nella tarda mattinata. L’uomo si ucciso sparandosi un colpo alla testa con una sua pistola regolarmente denunciata. Era presidente della Federazione Tabaccai sotto le Due Torri.

La burocrazia italiana UCCIDE – A quanto si apprende, è una tragedia della burocrazia e delle difficoltà economiche. Un anno e mezzo fa il commerciante aveva fatto un investimento oneroso per acquistare un immobile e avviare, a fianco dell’attività di tabaccheria, anche una di ristorazione. Ma i permessi e le autorizzazioni tardavano ad arrivare.



   

 

 

1 Commento per “Bologna: la burocrazia UCCIDE, tabaccaio si spara nel suo negozio”

  1. Condoglianze ai famigliari per prima cosa, detto ciò vorrei dire che qualcuno chi di competenza sicuramente dovrà averlo sulla coscienza questo signore!!!!!!!!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -