Usa: volevano decapitare poliziotti, uno ucciso, un altro arrestato

Usaama-Rahim

Usaama Rahim

 

Aveva intenzione di decapitare poliziotti l’uomo sospettato di terrorismo ucciso dall’Fbi martedi’ a Boston. Lo ha reso noto l’ufficio federale investigativo americano, precisando che un altro sospettato di terrorismo e’ stato arrestato. Usaama Rahim, 26 anni, ucciso all’ingresso di una farmacia nel quartiere di Roslindale mentre cercava di opporsi all’arresto brandendo un’arma da taglio, aveva comprato tre coltelli e un affilatore sulla piattaforma Amazon.

Usaama Rahim aveva intenzione di decapitare non solo poliziotti, ma anche Pamela Geller, la blogger organizzatrice della mostra sulle vignette di Maometto vicino Dallas attaccata un mese da due uomini uccisi dalla polizia. Lo rivela la Cnn citando fonti investigative.

L’altra persona arrestata e’ David Wright, che secondo gli investigatori voleva uccidere un poliziotto insieme a Rahim. I due, secondo l’Fbi, “sono collegati ad alcune organizzazioni terroristiche straniere e avevano poi intenzioni di registrare video con le teste delle vittime“. Per discutere il loro piano Rahim, Wright e una terza persona si erano incontrati il 31 maggio su una spiaggia di Rhode Island. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -