Nino Galloni: 3 soluzioni per la Grecia. E una non soluzione

Grecia crac

 

Mentre si continua a pasticciare per evitare il default (la Grecia non ha euro aggiuntivi se non aumentando le tasse e riducendo le pensioni, ma la situazione sociale – come è noto – si trova al collasso), rimangono in piedi solo tre soluzioni.

I) La Grecia esce dall’euro con l’appoggio dell’Unione europea: ritorno alla valuta nazionale, due anni di moratoria dei debiti (mascherata, nella contabilità dei creditori, grazie al pagamento di interessi ridottissimi), piano della Grecia per far crescere occupazione e prodotto – turismo, cultura, agricoltura e non solo – rinvenendo le risorse in euro per il “dopo-moratoria”. In un mondo razionale, questa sarebbe la soluzione più pratica, ma si vuole sottoporre la Grecia all’umiliazione (affinchè nessuno si azzardi a ipotizzare un’uscita dall’euro), ulteriori devastanti riforme (altresì definibili macelleria sociale), dimostrazione che non si fanno sconti a nessuno, che tutti devono pagare, che l’Europa è il paradiso dei creditori ed altre sciocchezze che qualunque, persino modesto, cultore di studi storici saprebbe ricondurre ad esiti disastrosi.

II) La Grecia esce dall’euro senza l’aiuto della Ue, ma con quello di Russia o Cina. La Grecia ottiene un prestito a tasso agevolato e tiene a bada i creditori tedeschi, francesi, italiani: anche in questo caso, ovviamente, esce dall’euro…e anche dalla Ue.

III) Rottura traumatica con default e ripristino della sovranità monetaria nazionale: creditori in euro kaputt, accordi finanziari alternativi, forte svalutazione e ingenti guadagni dal turismo (che va riqualificato con cultura, teatro, ecc.), ripresa occupazionale e dei servizi pubblici interni, limitazione delle importazioni alle risorse rinvenienti dal turismo stesso e da altre esportazioni.

Poi vi è la non soluzione , la quarta alternativa , cioè continuare così. La Grecia non può riuscire a migliorare nell’euro, ma solo a peggiorare, soprattutto se vanno avanti le “riforme” (aumento dell’IVA, tagli a salari e pensioni), perché la differenza competitiva con altri Paesi (Spagna, Italia, Turchia) non presenta spazi di manovra all’interno della cosiddetta svalutazione salariale. E’ un problema di sostenibilità che viene a mancare sia rimanendo dentro l’euro, sia tentando la disperata carta della svalutazione salariale senza limiti.

Quindi, o si parte dalla consapevolezza di un’uscita indolore dall’euro o si va avanti un progetto fortemente ideologizzato di permanenza in esso a qualunque, insopportabile, insostenibile, irragionevole costo.

Fabio Lugano – scenarieconomici



   

 

 

1 Commento per “Nino Galloni: 3 soluzioni per la Grecia. E una non soluzione”

  1. Scusi per la terza opzione si è scordato di scrivere Grecia alla fame e quasi sicuramente a rischio guerra civile !! La Grecia è un paese senza materie prime dovrebbe vivere senza come nel medioevo???

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -