La Presidenza del Consiglio apre portale nazionale Lgbt contro l’omofobia

RENZI PREPARA DEF E CHIUDE SU SOTTOSEGRETARIO,TRE IN CORSA

 

Un portale online con approfondimenti scientifici sui temi Lgbt. Questa la novità presentata oggi a Roma e organizzata dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Unar, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali e dal Comune di Torino. Un sito web per la condivisione della documentazione e luogo di informazione, che sarà online nei prossimi giorni.

Il nuovo portale è suddiviso in 12 aree tematiche corredate da foto e video. Al suo interno c’è una banca dati per costituire un patrimonio culturale sul tema Lgbt. Il sito web, supervisionato da un comitato scientifico di intellettuali e scienziati, si inserisce all’interno della Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere 2013-2015.

“Il programma della nostra strategia nazionale serve a riconoscere i diritti e agire dal punto di vista politico. La diversità non toglie niente a nessuno, ma aggiunge, e questo va capito anche a livello delle istituzioni”. Quello di oggi “è un percorso nuovo per un approccio sistemico che mette in relazione istituzioni e linguaggi. La comunicazione fa uscire dall’isolamento, e la funzione del portale proprio questa”.

Valeria Fedeli, vicepresidente del Senato, sottolinea intervenendo all’iniziativa che quella di oggi è “una giornata importante. Noi dobbiamo cominciare a usare un concetto comune: la differenza è un valore, non va semplicemente accettata e tollerata“. Il percorso “non è facile e richiede forza politica e culturale. L’Italia è in ritardo e la nostra società è chiamata ad affrontare questi temi con nuove difficoltà e contrasti di chi non vuole questo”.

È necessario cambiare le cose, a partire da “una corretta informazione, che include e favorisce la pace, smonta la manipolazione, contrasta ignoranza, crea dibattito e non rafforza barricate”. Il portale avrà un “ruolo chiave di approfondimenti scientifici sul tema, serve a far restare tutti coi piedi per terra e a eliminare sessismo e omofobia“. Uno strumento anche per la politica, che “ha bisogno trovare il percorso giusto per affrontare questione, c’è un ritardo che non ci possiamo più permettere. Abbiamo tutti la responsabilità di costruire spazi di libertà, a partire dall’utilizzo corretto delle parole”, conclude.

adnkronos



   

 

 

1 Commento per “La Presidenza del Consiglio apre portale nazionale Lgbt contro l’omofobia”

  1. E da dove è uscitpo!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -