Venditti come la Boldrini: attacca Salvini “ruspe in azione su cosa?”

salvini-venditti

 

Lite tra Venditti e Salvini a Ballarò. Il cantante al leghista: “Nun t’allargà”. Quando si parla per sentito dire sentendosi padreterni della compagine xenofila, si commettono errori madornali.

Il compagno milionario Venditti si permette di attaccare Salvini sui campi rom senza neanche aver visto il video, che riproponiamo per i meno accorti (in genere elettori di sinistra)

“Io non faccio il politico come te, io vado a lavorare, c’ho la mia arte. Tu che fai? Dove li prendi i soldi per vivere?” Il cantante Antonello Venditti, ospite al programma Ballarò, si è scontrato ieri sera con il leader della Lega Nord, Matteo Salvini.

Tutto è nato quando, durante il suo intervento, Salvini ha affermato che le migliaia di persone che in Veneto, Toscana e Liguria hanno votato Lega Nord, lo hanno fatto perché il Partito si sta battendo contro la legge Fornero, mentre Venditti, “che adoro come cantante, si definisce di sinistra, ma non parla di lavoro”.

“L’emergenza dell’ Italia non sono i matrimoni gay, ma il lavoro. Venditti canta, e lo fa benissimo, io contesto Renzi”, ha affermato il politico, che ha scatenato la risposta del cantante romano, a suon di “Nun te devi allarga’”.

“Siamo noi che ti diamo i soldi per vivere, grazie alla democrazia – ha risposto il cantante – E tu adesso mi devi dire ‘ruspe in azione’ su cosa? Uomini, edifici? Le ruspe sono per gente che va a lavorare, non per sotterrare le persone. Io non vivo di politica come te, con me non attacca”.

In realtà Salvini ha detto di voler radere al suolo i campi rom, ma DOPO AVERLI FATTI TRASFERIRE CON UN PREAVVISO DI SEI MESI PER LO SGOMBERO. Non ha detto di PASSARCI SOPRA come invece hanno capito i sinistronzoli.

Immediata la risposta di Salvini: “Lei canta benissimo, ma le buche per strada con cosa le copre, con le margherite? Servono solidarietà e rispetto con chi porta rispetto. E i campi rom non hanno senso nel 2015, sono un insulto a chi paga le bollette”.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -