Emilia R., imprese: meno 2. 563 unità nel 1° trimestre del 2015

In Emilia Romagna, nei primi tre mesi del 2015, le imprese attive hanno perso 2.563 unità registrando un calo dello 0.6 per cento rispetto al trimestre precedente. Si tratta della riduzione congiunturale più contenuta degli ultimi sette anni, con l?eccezione del primo trimestre 2011. E? quanto emerge dai dati del registro delle imprese delle Camere di commercio elaborati da Unioncamere Emilia Romagna.
Hanno determinato la riduzione le costruzioni (-943 unità, pari a -1,4 per cento), l?agricoltura, silvicoltura e pesca (-798 unità, -1,3 per cento) e il commercio (-657 unità, -0,7 per cento). La manifattura ha perso lo 0,7 per cento delle imprese. Segnali positivi sono venuti dalla crescita delle attività di supporto per le funzioni d’ufficio e alle imprese, dalle attività professionali, scientifiche e tecniche e dai servizi di informazione e comunicazione.
Andamenti nettamente divergenti si sono registrati nelle diverse tipologie di impresa. La contrazione della base imprenditoriale è derivata dall?andamento negativo delle ditte individuali (2.893 unità, -1,2 per cento) e dalla flessione delle società di persone di 597 unità, compensate in parte dalla crescita delle società di capitale (887 unità +1,1 per cento), la piu’ ampia dal primo trimestre del 2009. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -