Milano: tubercolosi a scuola, preoccupazione dei genitori

Succede in una scuola della periferia nord-est di Milano: “Situazione delicata ma sotto controllo”

Panico in una scuola elementare della periferia Nord-Est di Milano dove un insegnante (del quale non è noto nemmeno il sesso) è ricoverato per tubercolosi e tre dei suoi allievi sono risultati positivi al test di Mantoux.

Il che – come racconta Il Giorno – non significa che si siano infettati: erano già vaccinati contro la Tbc, cosa che può far risultare positivo lo screening che rileva un contatto con il bacillo di Koch.

“I clandestini portano malattie”. Non è un luogo comune, ma la presa d’atto della crescita della TBC

La paura si era diffusa nell’istituto dopo che l’insegnate era finito in ospedale per la Tbc. La situazione è delicata – racconta a Il Giorno, Marino Faccini, responsabile della profilassi malattie infettive e vaccinazioni in Corso Italia – ma per il momento non desta preoccupazioni eccezionali: la Tbc del maestro non è del genere resistente ai farmaci.

Tutti i bambini dovranno fare un secondo test tra alcuni mesi mentre i tre bimbi positivi saranno sottoposti a ulteriori accertamenti nel centro di riferimento regionale di Villa Marelli. A scuola resta la preoccupazione dei genitori. (Da MilanoToday)

.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -