Grecia: isola di Kos invasa dai profughi, campi a fuoco. 758 sbarcano a Mitilene

 

Centinaia di migranti in fuga dalla Siria e dall’Afghanistan hanno trasformato l’isola greca di Kos, nel Mar Egeo, in un “inferno disgustoso”. É quanto scrive oggi l’edizione online del britannico Daily Mail ripresa dal quotidiano ateniese Kathimerini. Nota per i pacchetti turistici a basso costo, l’isola di Kos ha assistito negli ultimi mesi ad un più intenso arrivo di migranti che raggiungono le sue coste dalla vicina Turchia. Per lo piu’ sono afghani e siriani.

Intanto ben 758 migranti sono sbarcati nelle ultime 24 ore sulla piccola isola greca di Mitilene, nell’Egeo nord-orientale: un numero record che sta mettendo a dura prova le ridotte strutture d’accoglienza dell’isola. Lo ha reso noto, la guardia costiera ellenica. Il sindaco di Mitilene, Spyros Galinos, ha scritto una lettera ai rappresentanti del governo greco per avvertirli che la situazione sull’isola ha ormai raggiunto un punto critico e ha chiesto il loro intervento per aiuti immediati.

 

kos-grecia



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -