Bankitalia, Visco: la ripresa è avviata e può consolidarsi

 

La ripresa ovviamente non c’è e questo discorso è basato sul nulla,, ma leggiamo ugualmente che cosa dice Visco.

“La ripresa avviata nel nostro Paese nel primo trimestre di quest’anno dovrebbe consolidarsi in quello in corso e nei prossimi”. Lo ha detto il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco nelle considerazioni finali.

In Italia ”è stata avviata un’azione di riforma, riconosciuta a livello internazionale” ha detto Visco. ”Per non deludere le aspettative di cambiamento occorre allargarne lo spettro e accelerarne l’attuazione. In alcuni casi i benefici non sono immediati ma questo è un motivo in più per agire, con un disegno organico e coerente”.

C’e’ il rischio, piu’ accentuato al Sud, che la ripresa non generi occupazione come e’ successo in passato. 

Nella relazione Bankitalia sottolinea come “dopo due anni di flessione, nel 2014 il numero degli occupati ha smesso di diminuire, ma la disoccupazione e’ rimasta assai elevata”. L’elevata disoccupazione inoltre “si ripercuote sulla dinamica delle retribuzioni contrattuali”.

Per legge non si produce ricchezza e non si creano posti di lavoro ma si può, anzi si deve, intervenire dove il mercato incontra i suoi limiti aiutando a generare sviluppo economico. E’ questo in sintesi, quanto ha detto il governatore Ignazio Visco, ricordando che nel settore finanziario i fallimenti del mercato non sono rari.

”La politica monetaria da sola non può garantire una crescita duratura ed elevata”. Secondo Visco ”il sostegno alla domanda aggregata che deriva dalla politica monetaria non è un’alternativa alle riforme ma consente di accelerarle e di assorbirne più agevolmente i costi di breve periodo”.

Il giudizio sugli effetti del Jobs Act è ancora “prematuro” ma è positivo l’aumento delle assunzioni a tempo indeterminato nei primi mesi del 2015 favorito anche dai consistenti sgravi fiscali.

In Italia c’è ”un ritardo sia nei livelli di istruzione sia nelle competenze funzionali. Per migliorare i programmi di insegnamento – ha detto il governatore di Bankitalia – accrescerne la qualità e indirizzare le risorse dove sono più necessarie non si può prescindere da una valutazione sistemica e approfondita dei servizi offerti”.

ribbon04

L’ammissione di D’Attorre (PD) – da Monti a Renzi Tutto Scritto ,  la disccupazione non deve diminuire.  Non deve andare sotto il 12%, scritto NERO SU BIANCO NEL DEF. Il jobs act serve a solo per abbassare i salari. Non ci sarà nessuna ripresa perché così è deciso.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -