Napoli: sparatoria contro i vicini di casa, arrestato 76enne

E’ accusato di tentato omicidio aggravato plurimo ed è attualmente rinchiuso nel carcere di Campobasso il 76enne incensurato, M.C., che la scorsa notte ha ferito alcuni vicini di casa per problemi legati ad un portone non chiuso. Il fatto è avvenuto ad Afragola, in provincia di Napoli, quando l’anziano, ex guardia giurata, ha litigato con alcuni condomini per questioni di parcheggio all’interno del cortile del palazzetto nel centro storico della cittadina.

La scintilla che avrebbe portato l’arrestato all’insano gesto sarebbe stata la leggerezza commessa da alcune delle vittime di non aver chiuso il cancello carraio della corte al loro rientro, intorno all’una.Il 76enne ha così esploso con un fucile da caccia legalmente detenuto, sei colpi d’arma da fuoco a pallini dal balcone della propria abitazione ferendo otto persone di cui tre minori di 16, 11 e 7 anni.

Le indagini condotte sia dai carabinieri della Compagnia di Casoria che dagli agenti del commissariato di Afragola, in collaborazione con la Squadra mobile e il reparto operativo di Campobasso, hanno permesso di localizzare l’anziano nella città molisana dove l’uomo si era rifugiato dopo una fuga con la propria auto portando con se l’arma. M.C si è arreso senza opporre resistenza ed è stato localizzato anche monitorando le celle del suo telefono cellulare.

All’uomo sono stati sequestrati un fucile Franchi calibro 12 con un colpo in canna, dieci cartucce e una piccola mannaia. Alcune delle persone ferite sono state dimesse dopo le prime cure ricevute presso l’ospedale di Frattamaggiore con lesioni giudicate guaribili in dieci giorni. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -