All’Unione degli Industriali si parla di Unione Eurasiatica

Lo spazio economico comune dell’Unione Eurasiatica è ufficialmente entrato in vigore il primo gennaio del 2012 dopo diversi anni di incontri, accordi e trattative tra le leadership di Russia, Bielorussia e Kazakistan. Le tre repubbliche ex-sovietiche hanno così intrapreso un percorso che più recentemente ha coinvolto anche l’Armenia e il Kirghizistan, puntando a costruire una delle aree di libero scambio più vaste del mondo.

Professor Igor Pellicciari

Professor Igor Pellicciari

Malgrado l’interesse che questo tema suscita in Italia sia forte, latita ancora la necessaria consapevolezza in merito alle opportunità che i nuovi mercati eurasiatici offrono in termini di investimento e cooperazione. Per venire incontro a questa esigenza mediatica, l’Associazione Culturale Russia – Emilia Romagna e la rivista Scenari Internazionali hanno organizzato

un incontro per venerdì 29 maggio, a cominciare dalle ore 15.45, presso la Sala Conferenze dell’Unione Parmense degli Industriali (UPI) nella sede di Strada al Ponte Caprazucca, 6/A.

L’evento sarà suddiviso in due fasi: il primo panel, tra le 15:45 e le 17:00, sarà finalizzato ad approfondire gli aspetti storici, politici e culturali del nuovo spazio comune, mentre il secondo, tra le 17:20 e le 18:45, si focalizzerà sui temi più strettamente economici.
In entrambe le sessioni interverranno l’Ambasciatore della Repubblica d’Armenia, S.E. Sargis Gazharyan e il Console Onorario della Federazione Russa a Bologna, il Professor Igor Pellicciari.

Nella sessione economica, si aggiungeranno anche il Professor Cesare Azzali, che farà gli onori di casa come Direttore dell’UPI, e l’Avvocato Sebastiano Negri di Montenegro dello studio bolognese De Capoa & partners, specializzato in diritto commerciale internazionale.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -