“PRO MEMORIA” Spettacolo Teatrale alla Residenza Anziani di Medicina

“Gli anni appassiscono lentamente il corpo, l’anima e la mente. Ma io mica mi rassegno, mi sono presa un preciso impegno, mi sono imposta di reagire…”

 

anziani2

Domenica 24 maggio alle 15.30 nella CASA RESIDENZA ANZIANI di Via Biagi 1 di Medicina (struttura ASP, Presidente Gigliola Poli), si terrà uno spettacolo teatrale dal titolo: PRO MEMORIA uno spettacolo proposto dalle Associazioni di Volontariato, che operano a favore dei familiari dei malati di Alzheimer, “Per non sentirsi soli” dei distretti di Vignola, Castelfranco Emilia e Pavullo e “G.P.Vecchi” di Modena, con il sostegno della Fondazione di Vignola.

PRO MEMORIA è un evento per gli ospiti, per i familiari dei malati e per tutti quanti vorranno partecipare, ci auguriamo tanti, perchè avranno la possibilità di divertirsi assistendo a un interessante spettacolo teatrale nato per divertire, intrattenere ed educare un pubblico non più giovane a diventare giovane.

Due attori, marito e moglie si muovono sulla scena indaffarati nel menage famigliare: baruffe, risvegli in vestaglia, brontolii, riappacificazioni, solitudini, delusioni, giochi, risate, squarci sul tempo passato e visioni di saggezza, progetti di vita e precisi impegni compongono PRO MEMORIA, una rappresentazione ludico-didattica, frutto creativo di un Laboratorio Teatrale condotto con professionalità, al quale hanno preso parte in qualità di attori i familiari dei malati di Alzheimer*.

L’Evento, si inserisce in un progetto di sensibilizzazione, prevenzione e rieducazione dei cittadini, allo scopo di far riconoscere il fisiologico invecchiamento da quello patologico in modo da ridurre i danni causati dal tempo che passa. Uno dei personaggi della pièce teatrale recita: “Gli anni appassiscono lentamente il corpo, l’anima e la mente. Ma io mica mi rassegno, mi sono presa un preciso impegno, mi sono imposta di reagire…”

PRO MEMORIA, dura purtroppo solo 45 minuti, ma si sviluppa in un susseguirsi di quadri scenici che conducono gradualmente il pubblico in un rapporto di empatia, simpatia e condivisione con tutti gli attori. Questo spettacolo, è un vero “dono” che gli Attori e le Associazioni fanno e vogliono continuare a fare a tutti quegli Enti, Strutture, realtà, Istituzionali e non, e soprattutto a tutte quelle Persone che vorranno imparare e trarre beneficio da questa iniziativa.

• La malattia di Alzheimer detta anche morbo di Alzheimer, è la forma più comune demenza degenerativa progressivamente invalidante con esordio prevalentemente in età presenile (oltre i 65 anni, ma può manifestarsi anche in epoca precedente). Si stima che circa il 60-70% dei casi di demenza sia dovuta a Alzheimer disease (AD). Il sintomo precoce più comune è la difficoltà nel ricordare eventi recenti (perdita di memoria a breve termine). Con l’avanzare dell’età possiamo avere sintomi come: afasia, disorientamento, cambiamenti repentini di umore, depressione, incapacità di prendersi cura di sé, problemi nel comportamento. Ciò porta inevitabilmente il malato a isolarsi dalla società e dalla famiglia. A poco a poco, le capacità mentali basilari vengono perse e anche se la velocità di progressione di questa malattia può variare, l’aspettativa media di vita dopo la diagnosi va dai tre ai nove anni.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -