Lavorare gratis nei “campi antimafia” per coltivare la legalità

 

antimafia

Con lo slogan “Fatti un campo”, si rinnova per l’estate 2015 l’iniziativa che invita i ragazzi a lavorare GRATIS nei terreni confiscati alla mafia in tutta Italia. Un progetto, promosso dall’Arci con Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil

Quest’anno sono 41 i campi e laboratori della legalità su cui si spalmerà un ricco programma di attività. Sono divisi tra Sicilia, Calabria, Puglia, Campania, Lazio, Marche, Toscana, Liguria, Lombardia e Veneto: basta scegliere, perché è già possibile iscriversi accedendo al sito www.arci.it da dove è possibile procedere alla compilazione dell’apposito modulo.

Primo campo a partire sarà quello di Corleone, in Sicilia, con diversi turni di una o due settimane ciascuno: la prima data utile è il 26 maggio, per un turno che si chiuderà il 9 giugno.

Situati su terreni confiscati alle mafie, la filosofia che sta dietro ai campi, sottolinea l’Arci, “è quella di restituire questi beni alla comunità, tornare a renderli produttivi e vivi, animarli con iniziative formative e informative sulla difesa della democrazia, della legalità, della giustizia sociale.

LAVORARE GRATIS E’ IN PERFETTA ANTITESI alla “GIUSTIZIA SOCIALE”



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -