Profughi: Roma città pilota per l’accoglienza casalinga, 900 euro al mese

marino

 

Il ministero dell’Interno stanno pensando a una soluzione estrema per l’emergenza profughi: proporre alle famiglie l’accoglienza degli extracomunitari in casa. (il giornale)

Trenta euro al giorno per ospitare un rifugiato. Bambino, ma anche adulto. Il rimborso è pagato dello Stato, ed è pari al costo medio di un immigrato nelle strutture di accoglienza del Paese. L’idea sta già sollevando un vespaio di polemiche: molte famiglie bisognose potrebbero accettare la proposta per arrivare alla fine del mese con un quasi stipendio (900 euro) pagato con fondi pubblici.

La proposta è stata rivolta dal sottosegretario all’Interno Domenico Manzione al sindaco di Roma Ignazio Marino, che l’ha accolta con entusiasmo. Roma potrebbe quindi essere la città pilota di un piano di accoglienza casalinga dei rifugiati estendibile a tutta Italia.

.



   

 

 

5 Commenti per “Profughi: Roma città pilota per l’accoglienza casalinga, 900 euro al mese”

  1. Ve ne do 50 se ve li tenete a casa vostra!

  2. Non capisco il perché per gli immigrati i soldi ci sono e per la povera gente alla fame non ci sono? questo mi sembra proprio un ricatto e uno schiaffo morale per la povera gente. Siete proprio senza alcuna VERGOGNA E DIGNITÀ.

  3. non funzionerà solo un demente accoglierebbe un finto profugo,e quando vuoi mandarlo via?

  4. BEI VERMI PRIMA GLI SCHIAVI SI PRELEVAVANO E SI PORTAVANO IN CATENE IN OCCIDENTE ORA QUESTI PAGANO E POI LA CLASSE DIRIGENTE DI ROMAFIA kapitale (heil!) INGRASSA COL DENARO PUBBLICO.

  5. migliaia di famiglie diranno di si per i soldi poi pagheranno e rimpiangeranno quello che hanno fatto anche se sarà tardi

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -