Sanità, ministero: 80 affetti da scabbia su nave con 600 migranti

 

Sono  “8 i casi conclamati di varicella rilevati a bordo della nave con circa 600 migranti arrivata sulle nostre coste ieri. Se si includono i sospetti e i contatti diretti arriviamo a meno di 20 casi su circa 600 persone. Cui si aggiungono circa 80 pazienti con scabbia“. (Praticamente piu’ di uno su 7)

Lo precisa all’Adnkronos Salute il direttore generale della Prevenzione sanitaria del ministero della Salute, Raniero Guerra, dopo le notizie dei 150 immigrati in isolamento per varicella e scabbia fra i migranti sbarcati ieri dalla nave Vega, ad Augusta. “Probabilmente – dice Guerra – i numeri delle persone in isolamento riguardano i contatti e anche i soggetti esposti. Ma quando si parla di salute è molto importante non dare i numeri a caso. I migranti prima di sbarcare vengono visitati e filtrati dal nostro personale a bordo. Poi ogni caso sospetto viene segnalato ai clinici dell’Azienda sanitaria del luogo dello sbarco”, che dispongono eventuali misure di isolamento, osservazione e trattamento, aggiunge Guerra. Gli operatori del dipartimento, circa una cinquantina, si alternano a bordo, e ogni nave che attracca viene controllata

. “Non c’è una nave che sbarchi senza il nostro disco verde. La varicella, e le altre patologie che vengono rilevate, sono poi gestite sul territorio”, conclude Guerra, sottolineando l’importanza di non diffondere notizie allarmanti e non precise sulla salute dei migranti.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -