Libia, Tripoli: arrestati ieri 600 migranti pronti partire per Italia

sbarchi

 

Sono stati arrestati ieri a Sabrata, a ovest di Tripoli, quasi 600 migranti – tra loro solo una donna e 18 bambini – che si apprestavano a partire per l’Italia a bordo di un peschereccio. Lo riferisce l’agenzia libica Lana, citando il portavoce del dipartimento immigrazione della polizia, Mohamed Al-Ghawail.

I migranti arrestati ieri mattina mentre tentavano di salpare a bordo di un “vecchio” peschereccio sono 585 e provengono da Somalia, Eritrea, Ghana e Mali, ha precisato il portavoce. Un altro media libico cita il portavoce dell’Authority libica anti-immigrazione clandestina per precisare che fra gli arrestati non ci sono scafisti dato che i trafficanti ormai usano una nuova “tattica” evitando di salire a bordo ma istruendo uno o due migranti su come dirigere l’imbarcazione.

Il sito calcola che con i salari attuali pagati a Tripoli per il “lavoro occasionale”, i migranti possono raccogliere in tre mesi il denaro necessario (circa mille dollari) a pagarsi il passaggio verso l’Europa.

Nei giorni scorsi peraltro erano stati segnalati due salvataggi di migranti in difficoltà da parte libica: oltre ai circa 500 salvati domenica scorsa su cinque imbarcazioni dalla Guardia costiera, l’altro ieri mattina altri 102 erano stati salvati dalla Marina di Tripoli “10 miglia a nord di Qaraboli”, come ha riferito ancora l’agenzia Lana.(ANSAmed).



   

 

 

1 Commento per “Libia, Tripoli: arrestati ieri 600 migranti pronti partire per Italia”

  1. Già una buona notizia, da quello che ho letto pare che la Libia sia collaborando e allora i politici tutti dell’UE perché non fanno un incontro serio con queste persone e aiutandoli sul posto contemporaneamente aiutare anche la Libia anche perché e giusto che sia aiutata in quanto senza nessun motivo sono stati bombardati da USA, Francia, ecc.ecc.anzi un motivo c’era e come la Francia di Sarkozy saprà il motivo? chi lo sa io non di certo.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -