328 clandestini sbarcano a Messina con un pattugliatore islandese

sbarchi2

 

Nuovo arrivo di immigrati al porto di Messina, a due giorni dall’ultimo sbarco. A bordo del pattugliatore “Tyr” della Guardia costiera islandese (l’unità della Guardia Costiera Islandese  Tyr è un pattugliatore d’altura e costituisce la seconda unità per dimensioni della marineria militare del Paese scandinavo che non fa parte dell’UE, ma è membro dell’Alleanza Atlantica), uno dei mezzi impegnati nel dispositivo “Triton”, sono approdati al molo Marconi 328 profughi. Tra loro 35 donne, cinque delle quali in stato di gravidanza, e una quarantina di minori.

Sono statiprelevati nel Canale di Sicilia durante la traversata dalle coste libiche a quelle siciliane. Una parte di loro lascera’ Messina in giornata. Circa 180, come disposto dal ministero dell’Interno, saranno trasferiti in province del nord Italia mentre il resto sara’ ospitato presso i centri di prima accoglienza di Messina, le strutture dell’Annunziata e di Bisconte dove appena due giorni fa erano stati sistemati in parte, i circa 400 immigrati arrivati su una nave militare.

Le operazioni di sbarco sono state coordinate dalla Prefettura. Ad accogliere i immigrati e a sottoporli ad un primo screening sanitario, ma anche a fornire acqua e viveri, personale dell’Asp, Croce Rossa e volontari di associazioni umanitarie.

La notte scorsa intanto il pattugliatore “Monte Cimone” della Guardia di finanza ha intercettato a circa 200 miglia dalle coste siciliane una nave di 50 metri con a bordo 98 persone, di cui 35 donne, 3 in stato di gravidanza. I migranti hanno raccontato di essere in mare da 12 giorni, gli ultimi 2 alla deriva, senza viveri e con le stive della nave piene d’acqua.
Individuato e arrestato in nottata dalla polizia a Pozzallo (Ragusa) uno scafista somalo. Secondo quanto emerso dagli interrogatori dei 369 profughi sbarcati ieri mattina dalla nave “Phoenix”, messa al servizio di Medici senza frontiere da Chris Catrambone, cofondatore assieme alla moglie Regina dell’organizzazione Moas (Migrant offshore aid station), l’uomo ha pilotato la loro imbarcazione. Il natante, carico in prevalenza di eritrei, era salpata dalla Libia. (AGI) .



   

 

 

2 Commenti per “328 clandestini sbarcano a Messina con un pattugliatore islandese”

  1. ciabattanti di tutto mondo venite! ce posto per tutti quanti.

  2. PERCHè NON LI HANNO PORTATI A CASA LORO.???

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -