483 clandestini sbarcano a Palermo, ad accoglierli il sindaco Orlando

orlando

 

Sono arrivati al molo Puntone di Palermo 483 dei clandestini prelevati grazie alla Marina Militare. Tra loro ci sono 93 donne e 41 minori. Poco dopo l’attracco, a bordo della nave Borsini, è salito il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che si è fermato alcuni minuti con l’equipaggio della nave. VIDEO

Poliziotti insultati perchè indossano mascherine in presenza di stranieri ammalati

Sul molo, come avviene sempre in questi casi, è stata allestita la macchina dei soccorsi con gli uomini della Croce Rossa, della Protezione Civile, i sanitari dell’Asp e i volontari dell’Unhcr.

Oltre 150 migranti saranno trasferiti in centri d’accoglienza di altre regioni, per alleggerire il flusso che ha riempito i centri siciliani, che devono fare i conti con i 7mila arrivi dell’ultimo weekend.



   

 

 

2 Commenti per “483 clandestini sbarcano a Palermo, ad accoglierli il sindaco Orlando”

  1. Chissà quando alla gente comune non inizieranno a girare i c……..!

  2. Bravo il Sindaco Orlando, si intrattiene con l’equipaggio della nave datosi che fa la passerella di facciata, perché non si porta a casa sua un po di questa gente che non sappiamo se sono qui perché fuggiti dalla guerra o chi sono realmente, inoltre è stato accertato che ci sono parecchi casi di scabbia, e pare che ci sono anche parecchi casi di Epatite C li avranno fatto le visite mediche? oppure dopo qualche giorno fuggono senza sapere più nulla di questa gente.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -