No Expo: banca Intesa offre prestiti agevolati per riparare i danni

prestito

 

Per permettere agli esercizi commerciali di offrire i propri servizi a turisti e cittadini in un periodo cruciale di grande afflusso, Intesa Sanpaolo vara un pacchetto di misure a sostegno di aziende, esercizi commerciali, piccoli operatori economici, cittadini e condomini che hanno subito ingenti danni a causa degli scontri che ieri hanno colpito il centro della città. Lo comunica Intesa SanPaolo.

Cioè praticamente alle persone danneggiate viene offerta la possibilità di indebitarsi per rimediare ai danni subiti.

In tutte le filiali Intesa Sanpaolo a Milano sia i clienti della banca, sia i non clienti potranno accedere a un plafond di 100 milioni di euro messo a disposizione per questa specifica iniziativa, oltre a richiedere finanziamenti a condizioni agevolate e iniziare a rimborsare il finanziamento al termine di Expo con un piano di rimborso che potrà essere personalizzato al fine di farlo coincidere con eventuali contributi pubblici che verranno messi a disposizione dagli enti di governo della città.

Oltre alle agevolazioni sulle condizioni economiche, i finanziamenti saranno attivati con un iter preferenziale e semplificato, in modo da accelerare i tempi di risposta. A tal fine tutte le filiali di Intesa Sanpaolo sono disponibili a recepire le richieste e a valutare, con massima velocità, le necessità specifiche di ciascuno, assicura la banca. L’iniziativa è stata promossa dalla direzione regionale Milano e Provincia di Intesa Sanpaolo, guidata da Alessandro D’Oria.

Adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -