Presidente Ceco: l’ambasciatore USA non si intrometta sulla mia visita a Mosca

Russia Today riporta la ferma dichiarazione del Presidente della Repubblica Ceca Milos Zeman contro l’Ambasciatore USA a Praga, Andrew Schapiro, che ha criticato la partecipazione di Zeman alla celebrazioni per la vittoria nella Seconda Guerra Mondiale a Mosca. Quello che spaventa Washington, dice RT, è il fallimento del tentativo di isolamento internazionale della Russia.

Milos-Zeman

da RT, 7 aprile 2015

Il Presidente della Repubblica Ceca, Miloš Zeman, dice che non permetterà ad alcun ambasciatore di un’altra nazione di intromettersi su quali visite estere fare. Questa dichiarazione segue quella dell’ambasciatore degli Stati Uniti che ha criticato il piano di Zeman di presenziare alla celebrazione della parata sulla Seconda Guerra Mondiale a Mosca.

Dopo questa dichiarazione temo che le porte del Castello di Praga saranno chiuse per l’ambasciatore Schapiro,” ha detto Zeman al portale web Parlamentní Listy sabato. Il castello di Praga è la residenza ufficiale del presidente.

In precedenza, l’ambasciatore degli Stati Uniti nella Repubblica Ceca, Andrew Schapiro, aveva criticato la decisione di Zeman di andare in Russia per le celebrazioni del Giorno della Vittoria a maggio. Schapiro ha affermato che il piano di Zeman è “miope“, dato che “sarebbe imbarazzante” se il presidente ceco fosse l’unico uomo di Stato di un paese UE sulla Piazza Rossa.

Non riesco a immaginare un ambasciatore ceco a Washington che dà consigli al presidente degli Stati Uniti sulle visite da fare“, ha detto Zeman. “Non permetterò ad alcun ambasciatore di interferire con il programma dei miei viaggi all’estero.

Differenze:  Hollande e Merkel succubi degli USA, non presenzieranno al V-Day a Mosca, ndr)

Nell’intervista, il presidente ha anche espresso la sua preoccupazione per gli attuali tentativi occidentali di isolare la Russia.

E’ essenziale mantenere e sviluppare le relazioni con la Russia, non solo nel commercio, ma anche, per esempio, nel partenariato strategico nella lotta contro il terrorismo internazionale“, ha detto Zeman.
In precedenza, Zeman aveva osservato che la sua visita in Russia sarebbe un “segno di gratitudine per il fatto che oggi in questo paese non dobbiamo parlare tedesco .” Egli intende anche rendere omaggio alla memoria dei 150.000 soldati sovietici morti per liberare la Cecoslovacchia.

Washington sta andando in preda del panico perché evidentemente non riesce ad isolare la Russia“, ha detto il capo del Comitato per gli Affari Esteri della Duma, Alexei Pushkov, e su Twitter ha aggiunto: “A giudicare dall’isteria dell’Ambasciatore degli Stati Uniti presso la Repubblica Ceca, Washington è irritata per il viaggio a Mosca del 9 maggio dei leader dei paesi occidentali. Impaurita dal fatto che l’isolamento non funzionerà“.

Andrew Schapiro, 51 anni, è un avvocato di Chicago diventato ambasciatore solo un anno e mezzo fa.

“Sei mesi fa ho presentato le mie credenziali al Castello. Grazie a tutti quelli che nella Repubblica Ceca ci hanno fatto sentire a casa, a me e alla mia famiglia ! pic.twitter.com/2Ewa5HGKIj
– Andrew Schapiro (AndySchapiro) 31 mar 2015

Questo Sabato, 25 leader stranieri e diverse organizzazioni internazionali hanno confermato la loro partecipazione alla celebrazione del 70° anniversario della vittoria nella Grande Guerra Patriottica, che si terrà a Mosca il 9 maggio, ha detto il capo dell’amministrazione del Cremlino Sergey Ivanov.

L’Unione Sovietica ha perso oltre 11 milioni di soldati durante la guerra, il più elevato numero di morti tra i paesi membri della coalizione nella lotta contro la Germania nazista. Le parate militari per celebrare la vittoria nella Seconda Guerra Mondiale si svolgeranno per le strade di 26 città russe.

Voci dall’estero



   

 

 

1 Commento per “Presidente Ceco: l’ambasciatore USA non si intrometta sulla mia visita a Mosca”

  1. flavio apollonio

    stupefacente come ci sia gente ancora con la schiena diritta, o forse è stupefacente che ci sia gente come i nostri governanti… non ho ben capito.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -