CODARDI NO GLOBAL DEVASTANO MILANO

 

Quello che stiamo vedendo in queste ore da Milano è una vergogna nazionale. Manifestazioni contro l’Expo di incappucciati criminali stanno devastando una città come nemmeno un branco di animali farebbe mai. Non si tratta di manifestazione (immagino non autorizzata), ma di puro vandalismo ai danni di numerosissime vittime inermi e ai loro beni personali. Lo Stato in balia di uno sciame di dementi violenti, i quali hanno causato enormi danni a cose pubbliche e patrimoni privati di persone incolpevoli.

NON POSSO CREDERE che l’esercito di forze dell’ordine non sia in grado di spazzare via con gli idranti questi escrementi umani e poi sbatterli in galera 10 anni. Non possiamo tollerare in un paese democratico simili disordini o città in mano a teppisti senza cervello e senza futuro. Costoro sono dei frustrati disturbati di mente che vanno rinchiusi immediatamente. E’ un’angoscia vedere le nostre città violentate e sfigurate da bande di imbecilli menomati.

NOEXPO00

Le dimissioni del ministro Alfano, io credo siano doverose soprattutto oggi e dopo i numerosi plateali insuccessi dei mesi scorsi. Nessuno in questo paese è in grado di difendere la cittadinanza, nonostante vi siano 260.000 uomini nelle Forze dell’Ordine. Ci vuole l’esercito? Dobbiamo chiamare i Marines per rendere docili i nostri stupidi e codardi no-global?

Il lato pesante del degrado è che alcuni politici prendono posizione a favore di queste proteste; proteste contro il nulla. Alcuni individui che in passato hanno partecipato attivamente a questi gesti vigliacchi, ce li troviamo nei partiti e nelle trasmissioni televisive e tra i candidati eleggibili.

Io, come contribuente ho il diritto di sapere ora quanti di questi pseudo contestatori pagheranno i danni; a quanto ammontano i danni; chi è responsabile dei disordini; quanti andranno davvero in galera e quanto di rimarranno. Io voglio sapere che provvedimenti prendono i magistrati competenti e voglio che i direttori delle maggiori testate televisive ci informino.

Io considero il mio paese un groviglio di incompetenti smidollati e senza alcuna organizzazione. Io, in questo momento, osservando queste incresciose scene di guerriglia urbana, vorrei che apparisse dal nulla un dittatore con un polso d’acciaio, il quale bonificasse le nostre città da tutta la feccia che vedete incendiare auto o sfasciare vetrine con i cappucci in testa da veri codardi. Il mio istinto nel vedere queste irritanti immagini, sarebbe quello di sparare ad altezza d’uomo. Invece, in Italia, dedichiamo anche aule al Senato a uno di questi che ci lasciato le penne per la sua stupida violenza.

Questi piccoli miseri esseri dovrebbero scomparire dalla società civile e rimanere nelle patrie galere a studiare, lavorare e leggere libri. E’ tristissimo vivere in una nazione abbandonata a se stessa, me ne vergogno ogni giorno di più e mi sento ogni giorno più coglione nel pagare oltre la metà del mio reddito ad uno Stato inadeguato. Noi paghiamo miliardi di imposte e con questi denari paghiamo anche i danni causati da vandali indisturbati e impuniti. Il mondo intero vedrà quanto siamo bravi a tenere l’ordine. Figuriamoci se arrivasse davvero la minaccia terroristica.

Marco Chierici
marcochierici.com



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -