Dal 12 marzo ad oggi l’Italia ha traghettato 17mila clandestini

sbarchi

 

Dal 12 marzo scorso l’Italia ha prelevato in mare 17mila persone con 111 operazioni di soccorso. Il capitano della nave San Giusto ha illustrato personalmente al Segretario Generale dell’Onu, Ban Ki Moon, i risultati del lavoro italiano nel mar Mediterraneo. “E’ importante che il segretario generale dell’Onu – afferma il Presidente del Consiglio Renzi – abbia potuto vedere con i propri occhi l’impegno dell’Italia per soccorrere i migranti”.

Ban, Renzi e Mogherini hanno avuto un intenso dialogo gia’ nel volo in elicottero da Sigonella alla nave San Giusto. Il Consiglio Europeo della scorsa settimana ha dato un mandato all’Alto rappresentante per la politica estera di contrastare i trafficanti con una serie di interventi. Tra le ipotesi il controllo delle frontiere a sud della Libia, con il consenso dei Paesi limitrofi, e la possibilita’ di affondare i barconi nei porti libici prima delle partenze dei disperati. Per quest’ultima possibilita’ c’e’ bisogno del mandato Onu o del consenso del Governo libico.

Oggi Federica Mogherini ha avuto un colloquio con Lavrov.
Domani sara’ a New York per parlare con gli altri Paesi membri del Consiglio di Sicurezza. Ban e’ contrario a una “soluzione militare”. Nella Ue si ritiene che non si tratterebbe di un’opzione militare, ma di una operazione di polizia. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -