L’ultima di Alfano: preleviamo i clandestini e DOPO distruggiamo i barconi

alfano

 

Motovedette in operazioni di soccorso per affondare il barcone appena terminato il salvataggio dei migranti. Il giorno dopo la riunione di Bruxelles durante la quale è stato deciso il potenziamento di Triton ma non si è trovato un accordo sugli altri provvedimenti, l’Italia mette a punto il piano per fronteggiare l’emergenza.

Mentre sbarcano sulle nostre coste altri 300 stranieri e le Regioni continuano a fare muro sull’accoglienza, il punto prioritario rimane la distruzione di gommoni e pescherecci utilizzati dagli scafisti. L’idea di Alfano è geniale: prima facciamo fare agli scafisti il loro sporco lavoro di trafficanti  e DOPO distruggiamo le imbarcazioni.



   

 

 

4 Commenti per “L’ultima di Alfano: preleviamo i clandestini e DOPO distruggiamo i barconi”

  1. Si Alfano hai detto bene, c’è un però! che cominciasse a portarseli a casa sua e a casa dei PDioti, Sel, Scelta civica e nel Vaticano, tanto loro predicano bene e razzolano male, tutti i palazzi che hanno li possono ance ospitare, siamo stufi di dover spendere soldi per comperare gli allarmi, mettere grate in ferro sulle finestre e non poter più dormire la notte grazie alle vostre politiche da sfracello, invece voi dormite beati e tranquilli alla faccia dei cittadini Italiani avete le scorte nessuno si può avvicinare alle vostre abitazioni ma andate a f………..

  2. Ammesso che sia vero . E’ preoccupante leggere che degli Italiani si imbarcano per andare all’ISIS…. se ciò fosse vero .Io Vorrei sapere dal Ministro degli Interni quale morale esiste sul territorio nella ipotesi produce tanto maluimore.???

  3. Finalmente un’idea GENIALE !!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -