Pordenone: marocchino ha sgozzato la figlia di 7 anni con una rasoiata alla gola

Abdelhadi-Lahmar

 

Un taglio unico, una sola rasoiata letale alla gola, opera di una perizia definita “stupefacente”.
E’ quanto compiuto da Abdelhadi Lahmar, cittadino marocchino di 40 anni, sulla figlia di quasi 7 anni, Hiba, passata dal sonno alla morte senza accorgersene.

E’ l’esito dell’esame autoptico eseguito dall’anatomopatologo Lucio Bomben che ha invece determinato come la mamma, Touria Errebaibi, sia stata uccisa con una decina di colpi di accetta al volto e al capo, sferrati con incredibile brutalita’ e accanimento. Pordenone: marocchino uccide moglie e figlia a colpi d’accetta

Gli esami sono cominciati alle 14 e sono terminati dopo le 20. Secondo quanto si e’ appreso, tutti i colpi inferti alla donna sono stati potenzialmente mortali. Dai rilievi sarebbero anche emerse contusioni e segni di percosse recenti. Non sono state invece riscontrate tracce di violenza sessuale e la donna non era incinta. Nelle prossime ore Bomben consegnera’ i verbali dell’esame alla Procura che dovra’ convalidare l’arresto dell’assassino. (AGI) .



   

 

 

3 Commenti per “Pordenone: marocchino ha sgozzato la figlia di 7 anni con una rasoiata alla gola”

  1. La colpa della moglie non la conosco,la figlia settenne dormiva senza il burka?

  2. giancarloetrusco@gmail.com

    anche questa morte la devono avere i bastardi cattocomunisti sono loro che albergano queste fogne

  3. Non ritengo giusto che i soldi pagati per le tasse finiscano in nessuna m8sura per mantenere questo genere di feccia per anni (per poi ritrovarselo a spasso tra poco) Quindi o la forca o fuori dai confini italiani presso una delle loro belle galere.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -