Francia: piu’ censura e 100 milioni di euro stanziati per combattere il “razzismo”

hollande

 

La Francia intende investire 100 milioni di euro nei prossimi tre anni per lottare contro il razzismo e l’antisemitismo. L’annuncio è stato fatto in occasione del discorso del premier, Manuel Valls, che oggi presenta i dettagli di questo piano, in un periodo in cui la Francia deplora un forte aumento degli atti antimusulmani ed antisemiti, in particolare, dopo gli attentati terroristi a Charlie Hebdo e all’Hyper Cacher della Porte de Vincennes.

Il piano include un totale di 40 misure articolate intorno a giustizia, istruzione e web. Inoltre, razzismo e antisemitismo diventano una “circostanza aggravante” per l’insieme degli atti illeciti.

Parte del piano d’azione suscita le dure critiche delle associazioni per la difesa della libertà d’espressione. Il governo socialista di François Hollande, infatti, ha deciso che i discorsi razzisti e antisemiti verranno repressi come qualsiasi reato di diritto comune. Fino ad oggi, essi venivano invece esaminati con la legislazione legata al diritto di stampa: “più lenta e più tecnica rispetto a quella che riguarda gli altri delitti del codice penale”, osserva Libération. Ma dopo gli attentati di inizio gennaio, l’esecutivo intende dare un segnale forte: l’incitamento all’odio non può beneficiare di deroghe, anche a nome della libertà d’espressione.

Gran parte delle stesse associazioni antirazziste (Sos Racisme, Ligue des droits de l’Homme), come anche molti giuristi specializzati in diritto di stampa, sono opposti al progetto che a loro avviso rischia di moltiplicare i processi express in dossier spesso complessi che invece andrebbero trattati con molta attenzione e prudenza. “Rendere omaggio a Charlie Hebdo rafforzando la censura è una pura abberrazione”, scrive oggi sul Figaro, la prof di diritto pubblico, Anne-Marie Le Pourhiet.(ANSAmed).



   

 

 

2 Commenti per “Francia: piu’ censura e 100 milioni di euro stanziati per combattere il “razzismo””

  1. Ovviamente il fatto di contrastare anche la discriminazione nei confronti dei Cattolici non sfiora neanche il cervello delle autorità francesi.Del resto questa è la Francia di hollande e sarkozy, per cui non mi stupisco !

  2. Io direi che la Francia può benissimo risparmiare i 100 milioni di euro il problema non c’è se li portassero in Francia tutti gli immigrati e clandestini già che ci tiene tanto e il gioco e fatto risparmiato i 100 milioni di euro e può darsi che anche noi gli diamo qualche euro, il razzismo li creano i politici incapaci.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -