Camera: giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione

chaouki

 

L’emergenza immigrati continua a suscitare polemiche politiche, sfociate stamattina in una bagarre alla Camera, che ha poi approvato la proposta di una giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione.

La crisi raddoppia i suicidi degli Italiani: 201 nel 2014 NESSUNA COMMEMORAZIONE

L’aula della camera ha dato il via libera con 287 voti favorevoli e 72 contrari. Il provvedimento passa ora all’esame del senato. La proposta di legge approvata istituisce il 3 ottobre come giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione e “nasce dall’esigenza di preservare nella memoria collettiva del paese il ricordo della grave tragedia avvenuta al largo di Lampedusa”. Il 3 ottobre del 2013 un’imbarcazione carica di migranti è naufragata al largo delle coste di Lampedusa e 366 persone sono morte.

Nei giorni scorsi il deputato Pd Khalid Chaouki (denunciato per  Abuso d’ufficio, diffamazione, minacce) aveva dichiarato : “La giornata del ricordo deve servire a tenere viva la memoria per le future generazioni, a superare i temi spesso ideologici e strumentali che contraddistinguono il dibattito su questo argomento, per affrontare le sfide poste da questi flussi dell’immigrazione”.

Sbai: aprire al più presto un’inchiesta disciplinare sull’On. Chaouki (Pd)

Il deputato 5 stelle Alessandro Di Battista, tra brusii di disapprovazione dell’emiciclo, ha attaccato la presidente, Laura Boldrini: “Ma lei si affaccia qui alla Camera solo quando ci sono i minuti di raccoglimento per le tragedie o per l’istituzione delle giornate nazionali in memoria delle vittime dell’immigrazione? E’ una vergogna”, ha detto Di Battista. Pronta la risposta della Boldrini: “Lei sta facendo considerazioni riguardo la presidenza che non le competono. Non si puo’ permettere qualsiasi liberta’, deputato Di Battista”. La presidente della Camera “non e’ all’altezza” per il leader leghisa Matteo Salvini, e mentre Maroni e Zaia dicono no all’accoglienza in Lombardia e Veneto, il presidente dell’Anci, Piero Fassino, chiede al governo di dare ai Comuni i fondi necessari per ospitare i profughi. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -