Rubavano aiuti alla Croce Rossa: dipendenti Cri e Coop denunciati

croce-rossa

 

Asti – Spesa gratis con generi alimentari che la Croce Rossa destinava alle famiglie bisognose di Asti. Sei i denunciati: tre dipendenti Cri e tre di una cooperativa che lavora per l’organizzazione. Sono accusati di aver sottratto centinaia di chili di pasta, olio, formaggi, biscotti e altri prodotti. La polizia li ha smascherati grazie ad indagini avviate a metà 2014. La denuncia era partita dal presidente provinciale della Croce Rossa.

I furti di alimenti, vestiario e di altra merce avvenivano tra le ore 7 e le 8 di mattina ad opera di tre donne incaricate da una ditta esterna per le pulizie dei locali. Le ladre sceglievano con attenzione gli alimenti riposti sugli scaffali, riponendoli all’interno di buste di plastica: la sicurezza di non essere viste, unitamente alla certezza dell’impunità, aveva reso le azioni delle donne ripetitive e i loro gesti addirittura naturali.

Le cinque persone responsabili dei furti, di cui tre donne delle pulizie e due volontari, venivano identificate grazie alla preziosa collaborazione del presidente del Comitato Provinciale di Asti. La sesta persona, un ‘militare’ in forza alla delegazione di Asti, veniva denunciato per ricettazione della carta di credito e per l’indebito utilizzo della stessa.

L’attività d’indagine svolta consentiva di richiedere e ottenere dalla Procura di Asti, che ha coordinato l’inchiesta, numerosi provvedimenti di perquisizione, eseguite nelle abitazioni degli indagati, dove venivano rinvenuti indumenti e merce illegalmente asportati alla Croce Rossa. tgcom24



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -