Guinea, 48 ore di violenze: scontri con la polizia, un morto

 

I rappresentanti dell’opposizione in Guinea hanno lanciato un appello alla calma dopo 48 ore di violenze a Conakry. Un invito al dialogo è arrivato anche dal governo e dal Presidente Alpha Condé contro il quale l’opposizione stessa aveva invitato a scendere in strada.

I disordini e gli scontri tra manifestanti e polizia hanno fatto almeno una vittima e causato il ferimento di una decina di persone.

L’ex-Premier Cellou Dalein Diallo, leader d’opposizione, aveva incontrato la folla dei suoi sostenitori lunedì, invitando i manifestanti a condannare le violenze contro un rappresentante dell’oppposizione, la settimana scorsa.

Ad innescare la crisi è stato inoltre il disaccordo sull’agenda elettorale stabilita dal governo, che non ha rispettato un’intesa del luglio 2013 in base alla quale le elezioni amministrative devono svolgersi prima delle presidenziali.

guinea



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -