Epidemia di leishmaniosi nello Stato islamico, 100mila contagiati

isis

 

L’Isis deve fare i conti con una epidemia di leishmaniosi nel territorio che lo stato islamico controlla i Siria. Secondo il ‘Sun’, oltre centomila casi di contagio sarebbero stati riscontrati nell’area di Raqqa, la capitale dello stato islamico. La situazione viene peggiorata dalle cattive condizioni igieniche della zona dal fatto che i medici sul posto sono sempre di meno.

– I jihadisti dello Stato Islamico (Is) in Siria sono stati colpiti dalla leishmaniosi, malattia letale se non curata. Lo riporta anche il quotidiano britannico The Mirror, sottolineando che l’infezione  finora ha colpito 100mila persone.

Secondo quanto scrive sulla rivista scientifica Plos, Peter Hotez, esperto di Malattie tropicali neglette (Mtn) e di sanità pubblica, e inviato scientifico della Casa Bianca e il dipartimento di Stato in Medio Oriente, alcune delle zone oggi già sotto il controllo dell’Isis e di Boko Haram, o in procinto di esserlo, sono anche tra i territori più colpiti dalle malattie tropicali neglette.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -