Strage di studenti cristiani in Kenya, Bergoglio manda un telegramma

Il papa lava e bacia i piedi dei musulmani

Il papa lava e bacia i piedi dei musulmani

 

Gli al Shabaab minacciano il Kenya di nuovi attacchi all’indomani dell’assalto al campus di Garissa con 150 morti. “Non ci sarà alcun luogo sicuro per voi, finché il Kenya manterrà le truppe in Somalia”, ha detto un portavoce dei jihadisti, Sheikh Ali Mohamud Rage a radio Andalus, legata al gruppo. Lo riferisce il quotidiano sudafricano News24.

Gli islamisti hanno separato i musulmani e si sono accaniti sugli altri. Alcuni studenti sono stati decapitati.

I miliziani che ieri hanno ucciso 147 persone nell’attacco al college di Garissa, nell’est del Kenya, avevano ampiamente pianificato l’operazione e sapevano esattamente dove colpire: lo ha detto all’agenzia Ap una studentessa 21/enne cristiana sopravvissuta al massacro, Helen Titus. “Avevano fatto ricerche sulla nostra area, sapevano tutto”, ha detto la ragazza, che è stata colpita a un polso e adesso è ricoverata in ospedale a Garissa, teatro dell’attacco degli estremisti islamici al-Shabaab.

All’alba di giovedi’, quando i miliziani hanno fatto irruzione nel campus, si sono diretti subito verso un’aula usata dai cristiani per le preghiere del mattino, ha spiegato Titus. Per scampare all’attacco, la studentessa ha inoltre raccontato di essersi cosparsa del sangue dei suoi compagni di classe e di avere fatto finta di essere morta durante il più violento attacco degli Shabaab in Kenya.

Il Papa “condanna questo atto di brutalità senza senso e prega per un cambiamento del cuore di chi lo ha perpetrato”. “Profondamente rattristato dalla immensa e tragica perdita di vite”, il Papa prega per le vittime e i loro cari. Lo si legge in un telegramma al card. Njue inviato dal card. Parolin a nome di papa Bergoglio sulla strage a opera dei terroristi islamici di Al Shabaab avvenuta in un campus universitario in Kenya. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -