Genova: sgozzò un 20enne e ne ferì un altro, sudamericano libero dopo 4 mesi

Può lasciare il carcere Stefen Guerrero Anchundia, un giovane di 20 anni di origini sudamericane che lo scorso 23 novembre uccise fuori dalla discoteca Las Vegas un coetaneo e ne ferì un altro al termine di una rissa.

GIUSTIZ

 

Lo scorso 23 novembre ha ucciso un suo coetaneo fuori dalla discoteca Las Vegas di Campi, dopo soli quattro mesi Stefen Guerrero Anchundia, 20 anni, può già uscire dal carcere.

La decisione è stata presa dal gip Silvia Carpanini che ha accolto le richieste dei legali del killer, gli avvocati Rachele De Stefanis e Sofia Baccino. Il giovane dovrà però indossare il braccialetto elettronico, condizione senza la quale non potrebbe lasciare la prigione. Guerrero aveva ammesso di avere ucciso il coetaneo e di averne ferito un altro perché i due avevano molestato una ragazzina di 17 anni.

«Il controllo con il cosiddetto braccialetto elettronico – scrive il gip – è assolutamente necessario onde consentire di cogliere in tempo reale eventuali allontanamenti da casa per scappare o che riprenda i contatti con i soggetti a vario titolo coinvolti nella vicenda».

«L’ho ucciso perché dovevo vendicare un mio amico», disse l’assassino agli inquirenti. A indirizzare le indagini sul ventenne fu Diego Armando Veliz Arcalle, il 24enne ferito nella rissa e operato all’ospedale Villa Scassi. Entrambi i giovani furono colpiti con una coltellata alla base del collo.

genovatoday.it



   

 

 

1 Commento per “Genova: sgozzò un 20enne e ne ferì un altro, sudamericano libero dopo 4 mesi”

  1. CHI E’; CHE HA NECESSITà DEI TAGLIAGOLE LIBERI.???

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -