Extracomunitari terrorizzano Città di Castello: coltello in faccia per non pagare il conto

coltello

 

Un gruppetto di extracomunitari terrorizzava Città di Castello a forza di intimidazioni e violenze. La sera (e la notte), spadroneggiavano nel centro storico. Entravano nei locali, consumavano di tutto e uscivano senza pagare. In un caso, riportano i carabinieri di Città di Castello, quando il gestore del locale aveva provato a chiedere di pagare il conto, il gruppetto di extracomunitari gli si era rivoltato contro lanciandogli addosso bottiglie e minacciandolo di morte con un coltello.

L’escalation era evidente e i militari si sono messi a setacciare il centro. Così sono riusciti a identificare alcuni componenti del gruppetto che sono stati denunciati per vari reati tra i quali anche rapina aggravata in concorso tra loro. Si tratta di tre tunisini, di anni 42, 30 e 22 residenti a Città di Castello e tutti con precedenti alle loro spalle, sul conto dei quali è stata anche avviata la procedura di richiesta per l’espulsione dall’Italia.

perugiatoday.it



   

 

 

2 Commenti per “Extracomunitari terrorizzano Città di Castello: coltello in faccia per non pagare il conto”

  1. ….” avviata la procedura di richiesta”…..già da questo si capisce la lungaggine inconcludente durante la quale questi commetteranno altri reati.
    L’espulsione deve essere immediata. Sul primo mezzo utile.
    Altro che “avviata la procedura di richiesta”!

  2. MA DI CHE VI LAMENTATE,? HHHHABBIAMO UM mINISTRO i. CHE HA GIà RISPEDITOAL SUO PAESE UN TUNISINO,!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -